Tifo Catania
Sito appartenente al Network

Lucarelli: “Cianci, Celli e Costantino arriveranno a Catania, poi vedremo…”

Il tecnico degli etnei ha annunciato l'arrivo di tre rinforzi e parlato della strategia in vista del Crotone

Il tecnico del Catania, Cristiano Lucarelli, ha parlato prima della sfida contro il Crotone facendo il punto anche del mercato. Ecco le sue impressioni:

“La sfida contro il Crotone ci deve dare ancora più consapevolezza, abbiamo perso quelle gare che sembravano le meno complicate, adesso abbiamo bisogno di fare un altro risultato positivo e andare lì con il piglio giusto. Il Crotone avrà il dente avvelenato dopo la Coppa Italia e ci sarà anche il mercato che però non deve deconcentrarci nè condizionarci. Mi attendo un’altra prova d’orgoglio della squadra per alimentare fiducia con un filotto”

“Modulo? Stiamo lavorando sulla possibilità di essere una squadra camaleontica. L’input dal mercato è quello, ed è anche la tendenza da parte della maggior parte delle squadre. Magari i tecnici più integralisti pensano ad un solo modulo, io ho sempre cercato di essere un sarto e quindi avere più chance in base alle situazioni. La strategia di mercato è quella di prendere dei giocatori che vogliano fortemente il Catania, perchè abbiamo avuto anche alcuni rifiuti di giocatori che non se la sono sentita di venire qui. Due giocatori sono già ufficiali, altri tre lo saranno entro stasera, stanno effettuando le visite mediche a Villa Stuart. Sono Celli, Cianci e Costantino. Cianci è squalificato e non sarebbe a disposizione”

“Con questi cinque acquisti arriveremo a ventinove o trenta giocatori, quindi da quel momento il mercato sarà basato sull’ingresso di un giocatore e l’uscita di un altro. Sono contento che questi giocatori siano arrivati all’inizio del mercato, la nostra società è una società seria e si è fatta trovare pronta. Abbiamo preso giocatori che hanno puntato i piedi per venire a Catania e questo è un bel segnale. Il mercato non è terminato, se ci saranno delle partenze arriveranno altri. La lista di ventiquattro verrà stabilita definitivamente dopo il mercato, valuteremo con calma”

“Una rondine non fa primavera se pensiamo a Benevento. Secondo me è stato sempre lo stesso Catania propositivo che però a Benevento ha concretizzato tutto ciò che ha prodotto. Catania ha sbagliato per me solo quarantacinque minuti a Messina, poi rispetto anche chi la pensa diversamente da me. Io non amo le rivoluzioni di mercato perchè non c’è il tempo a gennaio”

Quando ci sarà un momento di calma penso che la società vorrà cercare di capire come si andrà avanti perchè non possiamo giocare sempre senza pubblico. Non è facile giocare senza i propri supporters. Credo che si debba fare una riflessione, non è passata una bella immagine nella partita con il Sorrento. Non si può pensare che tenere tutti i tifosi a casa sia la soluzione di tutto. Si deve risolvere il problema”

“Cianci per venire ha deciso di rifiutare una squadre di B. Tutti quelli che stanno venendo secondo noi hanno il carattere per affrontare la piazza. Diciamo che abbiamo scelto un po’ di più l’ignoranza. Zanellato, Zammarini, Quaini e Rocca e tutti gli altri dovranno sempre meritarsi il posto. Bisognerà capire se l’avranno più lungo degli altri e giocare di più o no”

“Infortunati? Di Carmine è a disposizione, Bouah lo stiamo valutando. Silvestri avrà una visita la prossima settimana a Milano, mentre Bocic sta facendo le cure e prossima settimana avrà una visita e valuteremo”

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I rossazzurri perdono contro il Taranto di Capuano subendo una rete sugli sviluppi di palla...
Prima frazione sofferta per i rossazzurri che non riescono a chiudere con la porta inviolata...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...