Tifo Catania
Sito appartenente al Network

Messina-Catania, scopriamo i numeri dei peloritani

I dati numerici di un Messina in difficoltà, ma di certo da non sottovalutare per i rossazzurri di Lucarelli, alla ricerca della continuità di risultati

Sempre più vicini alla sfida tra Messina e Catania, in programma sabato sera allo stadio “Filippo Scoglio” alle ore 20.45: è dunque tempo di analizzare l’avversario che si troveranno davanti Chiricò e compagni. I peloritani non stanno granché bene, 14 punti in 16 match giocati vogliono dire 18° posto in classifica, piena zona play out; cause da ricercare soprattutto in un attacco poco prolifico, capace di segnare solo 14 reti (penultimo rendimento del campionato), ma anche in una difesa non impermeabile: 22 marcature subite, solo 3 volte la porta è rimasta inviolata.

Una controtendenza rispetto alle idee tattiche del tecnico Giacomo Modica, spesso molto vicino all’esonero in stagione, che utilizza il 4-3-3 ma sempre adattabile all’avversario che si trova davanti. Altro dato significativo è la mancanza di vittoria in casa da quasi due mesi, e un comportamento generale in campo che è costato già 6 espulsioni. Per la difesa rossazzurra ci sarà comunque da stare attenti, soprattutto con l’ex Emmausso e Plescia a quota 3 reti a testa.

Una sfida da non sottovalutare per il Catania, perché l’avversario proviene comunque da una vittoria dopo 5 stop di fila segna essere riusciti a far gol, e la sfida contiene motivazioni aggiuntive che fanno capo alla storia e alla tradizione.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Silvio Baldini ha firmato fino a giugno con il Crotone e ritorna protagonista nel Girone...
L’ex tecnico rossazzurro, Silvio Baldini tra i candidati a sostituire Lamberto Zauli...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...