Tifo Catania
Sito appartenente al Network

De Luca: un’arma in più per il Catania, adesso come gestirlo?

Dopo l'exploit delle ultime settimana la Zanzara è pronta a colpire sia in campionato che in Coppa

Il Catania ha un’arma in più e se l’è ritrovata quasi per caso dopo averla considerata un po’ usurata e poco pericolosa. Si tratta di Giuseppe De Luca, un giocatore ripreso per i capelli nell’organico rossazzurro dopo essere stato messo fuori rosa. Era proprio il periodo della gara di Coppa Italia contro il Messina quando il numero sette non fu convocato per un problema al polpaccio, ma le sue esclusioni proseguirono anche nelle giornate successive, facendo emergere la sua posizione ai margini del progetto e delle scelte di Luca Tabbiani.

La serie di cinque mancate convocazioni consecutive aveva fatto pensare che il Catania potesse voler fare a meno dell’attaccante ma così non è stato. La necessità dettata dagli infortuni altrui, il cambio di modulo, le occasioni sfruttare in Coppa e la voglia espressa in ogni allenamento hanno concesso una seconda opportunità alla Zanzara che è tornata a pungere come nei giorni belli. Adesso non resta che capire come Cristiano Lucarelli deciderà di gestire il suo attaccante che nasce seconda punta, ha giocato da esterno ed ha segnato anche da trequartista (che poi agisce come seconda punta) nel 4-2-3-1. Vedremo se partirà da titolare contro il Messina o avrà la sua chance a gara in corso, ciò che è certo è che il Catania può contare su un acquisto del mercato invernale anticipato.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il tecnico rossazzurro riflette su mi vari Di Carmine e Sturaro e la loro gestione...
I rossazzurri si avvalgono nuovamente di Eugenio Vassalle, mental coach preparato che già aveva lavorato...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...