Tifo Catania
Sito appartenente al Network

Catania-Turris, le pagelle: Bouah inarrestabile, bene Chiricò e Marsura, impreciso Silvestri

Lucarelli "risveglia" alcuni giocatori dalle prestazioni finora altalenanti. Ecco le nostre valutazioni al termine del match tra Catania e Turris

Le nostre valutazioni al termine del macth tra Catania e Turris, terminata 2-1 per gli etnei.

Bethers 6: qualche intervento su tiri da lontano lo fa, ma è di normale amministrazione. Incolpevole sul gol di De Felice.

Bouah 7,5: si intuisce dai primissimi minuti che è in giornata, esuberante nell’anticipo e nell’assedio della Turris sulla fascia apparecchiando due volte per gli attaccanti. Nel secondo tempo cala un po’ come tutto il Catania, ma all’ultimo respiro regala la vittoria ai suoi.

Curado 6,5: Lucarelli lo preferisce sul centrodestra, lui risponde con una prestazione di personalità segnando la rete che sblocca il match su stacco imperioso di testa, sfruttando il calcio d’angolo.

Silvestri 5,5: un po’ impreciso su alcuni interventi, uno di questi concede un pericoloso contropiede alla Turris, per sua fortuna non sfruttato bene.

Mazzotta 6: spinge anche lui di più rispetto al solito, un peccato non aver trasformato in assist il suggerimento per Di Carmine che nel secondo tempo avrebbe chiuso il match. In difesa soffre poco.

Quaini 6: è un lavoro sporco il suo, fatto di tanti recuperi e di giocate che potrebbe velocizzare. In ogni caso è una sicurezza in copertura.

Zammarini 6: parte vicino a Quaini in mediana ma qualche inserimento sulla fascia destra cerca di offrirlo, quando crea superiorità con Chiricò e Bouah è pericoloso.

Rocca 6,5: Lucarelli vuole lui sulla trequarti, la sua rocciosità abbinata al senso della posizione lo premia, ma può diventare molto più incisivo.

Chiricò 6,5: torna ad essere imprevedibile, a giocare con massimo tre tocchi di palla cercando sempre il dialogo con i compagni. E’ così che diventa pericoloso.

Di Carmine 6: anche se sbaglia due ottime occasioni e qualche volta arriva un istante in ritardo sui suggerimenti dei compagni, il suo rientro pesa eccome per il Catania. Movimenti intelligenti, e voglia di lottare su tanti duelli che spesso vince.

Marsura 6,5: il secondo tempo offre probabilmente la sua versione migliore quest’anno. Ritrovando l’aggressione degli spazi abbinata al suo fisico, risulta un’arma lì sulla fascia sinistra. Migliora anche il dialogo con Mazzotta.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Tanti bei voti per un Catania che fa sembrare una squadra normale la capolista...
Malissimo tutti i rossazzurri, dalla difesa al reparto offensivo incapace di creare pericoli dalle parti...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...